• Balena con piccolo verticale
  • Coda balena in immersione
  • Delfino frontale fuori acqua
  • Squalo Balena si nutre
  • Frog rosa
  • Squalo balena con pesci piloti
  • Foglia rosa
  • Pagliaccio
  • Tartaruga in profondit√†
  • Nudibranco
  • Granchi 2 anemone

Turismo sostenibile

Per la varietà della fauna, della flora e del suo particolare ecosistema il Madagascar, dal 1990, è stato incluso fra i patrimoni mondiali dell’umanità. E’ stato però, al contempo segnalato l’avanzato stato di degrado della sua ricchezza biologica, alla cui rovina hanno concorso sia fenomeni d’origine naturale sia l’azione dell’uomo.

In particolare gran preoccupazione desta il depauperamento del patrimonio forestale, nonostante l’attenzione rivolta al problema risalga addirittura al regno Merina e alla tradizione religiosa locale. Ovviamente il diritto ambientale deve misurarsi con problemi legati sia all’incompetenza delle persone preposte, sia alla mancanza di mezzi economici per farlo rispettare.

Il Madagascar, nei 1500 – 2000 anni in cui è popolato dall’uomo, ha già perso l’85% del suo manto forestale naturale. I motivi sono da ricercarsi in parte nello sfruttamento a fini commerciali, ma soprattutto nei metodi dell’agricoltura di sussistenza. Questo metodo (chiamato tavy), consiste nel bruciare parte della vegetazione sfruttare il terreno fino a quando non è più fertile e poi spostarsi verso un’altra parte di foresta e si rivela particolarmente devastante in quanto, senza un’accurata manutenzione e l’uso di fertilizzanti, diviene presto sterile (a volte basta addirittura un solo anno).

Secondo alcune stime, ogni anno circa un terzo della superficie del paese viene bruciata a questo scopo o per creare territori di pascolo per il bestiame.

La sparizione del manto forestale, oltre  a mettere a rischio di estinzione molte specie endemiche, che si vedono private del loro habitat, provoca un grave fenomeno di erosione.

Purtroppo  ancora oggi, una larga parte della popolazione dipende per abitare, per mangiare, per abbigliarsi, per curarsi e per tutti i suoi bisogni primari dalle risorse naturali.

Incidere efficacemente su fatti ambientali rilevanti richiede tempi e soprattutto risorse: da un lato è senz’altro necessario sensibilizzare il pubblico mondiale dei paesi più sviluppati che spesso hanno un consumo smodato delle risorse naturali, soprattutto se economiche e appartenenti a paesi lontani e sconosciuti, ma è anche necessario correggere comportamenti di persone che devono affrontare il problema della sopravvivenza quotidiana, offrendo loro una alternativa o mezzi più funzionali ed efficaci.



madagascare, nosy be, turismo, eco, sostenibile, lovebubble, rispetto, natura, protezione, attenzione

Copyright 2013 - 2017 All Rights Reserved